lunedì 31 marzo 2008

Tornando a casa

I dubbi sentimentali, le preoccupazioni del lavoro, lo stress del traffico... a volte tutto rema contro il proprio spirito... poi a volte basta uno spettacolo del genere e ti senti risollevato.

domenica 30 marzo 2008

Parole chiave

Se qualcuno di voi ha attivato le statistiche al proprio blog/sito penso abbia dato di tanto in tanto un'occhiata alle statistiche. Io mi ci diletto perchè a volte trovo dei risultati esilaranti. Vi ripropongo qui di seguito le parole chiave che, attraverso i motori di ricerca, hanno permesso che qualcuno/a visitasse il mio blog. Alcune le ho commentate, altre no.
Tralascio quelle che dimenticando il mio indirizzo web digitano fraro su google.
Eccovi le perle di questo mese:

vfr 800 fi (è la mia belva, ne ho parlato e vengono a trovarmi)
masochismo (se lo cercano, lo trovano anche leggendo le mie parole)
papera
vfr 800 (sempre la mia belva)
vodafogne (una lunga serie di post che mi sta dando soddisfazioni)
teneri cuccioli
marquica
la valigia sul letto è quella di (titolo di un post)
pornogastrico (il commento della zia ad imperitura memoria)
abominevole dott phibes
hostess motorshow foto (questo post ha fatto davvero la storia del blog!)
cuccioli teneri
la valigia sul letto quella di un lungo viaggio (ritorna julio)
etimologia scopare
sda poste italiane (altra serie di post mitici)
uomini e donne (e qui non so come mi hanno trovato, schivando il marito di Costanzo)
rossana casale marito
carcarazza (citata una volta ma non siamo in molti a proporre il termine)
papere domestiche
ma chi c'e lo doveva dire
canotta donna (giuro non ho mai avuto una canotta da donna sul blog!)
asimov senza squame (oltre a me qualcun altro si ricordava queste parole)
sognare di telefonare (sperando che la bolletta arrivi anche in sogno)
la sentinella squame fantascienza (vedi asimov)
come rintracciare una spedizione (chiamatemi filiale delle poste)
regalare portafogli (son senza soldi, ricordatevelo!)
cose da eliminare nei pasti (io ci metterei di tutto nel pasto. Avete sbagliato blog!)
foto masochismo (uff... anche le foto, non solo le parole ok!)
video porno ragazze di avola (porcellone! che se li avevo non li pubblicavo :-P)
come rintracciare un pacco (filiale delle poste 2)
pensa da uomo e vivi da bambino (io sono al contrario, google ha fatto casino)
è puro masochismo (si, continuate pure a farvi del male)
lindt prezzo al chilo (ora anche filiale di un supermercato!)
moduilo reclami sda (e dagli con le poste!!!)
ragazze scicli (non ne conosco, ma mi ritorna in mente la banconista di un bar!)
telefono con 2 scede (per l'italiano ritorna a settembre)
miami fenicotteri
scassare capperi (io con i mei post, si ok, ci può stare)
porno maroco (wow, cosa c'entri io però me lo chiedo)
capolino bencini (mah!)
vedere foto di marzamemi (vai a marzamemi, direi!)
pacco non consegnato (si ma perchè lo cerchi qui????)
chiappini si toglie le scarpe (feticismo o masochismo?)
video hard casale mto (oh, non solo video porno del sud e che diamine)
distanza milano catania
etimologia termine scopare
musica di seal anni 80
sei solo chiacchiere e distintivo (si ma io nel ruolo di Al Capone, vero?)
valerio staffelli
invito pranzo pensionamento (c'è ottimismo nella gente!)
ancora pochi giorni per visitare
nudismo e arrampicata (questa me la devono proprio spiegare. Ok, il nudismo so cos'è)
copione parlato di grease (ci ho messo due minuti buoni per capire. Poi ho rinunciato)
frasi sul buon viaggio (ehm... ok, no, siam buoni)
il rapporto con lo specchio (mah è un tipo che riflette molto...)
ragazza troia ad avola (porcellino di prima, se avessi gli indirizzi non li darei in giro!!!)
malattia il medico non mi ha trovato (ok, e cosa cerchi da me?)
la cameriera (dove? chi? come? quando?)
quando la speranza non c'è più (allora il mio blog ti da una mano...)
trovare una brava donna di casa (eh già... appena la trovi fai un fischio)
frasi di cantautori
lettera reclamo all'sda (incredibbile!)
vacanze furgoncino
come creare un archivio musicale
canzone la valigia sul letto
bagno citazioni
valigetta anni 70
copertina sanremo 84
gion cortesi (chi cazz'è gion cortesi???)
attrezzatura fotografica per montagna (leggera, per carità, leggera!)
concerto backstreetboys (qui? i backstreetboys?)
a letto story (voglio maggiori info, sembra interessante)
modelle al motorshow (si lo so, ne ho fotografate parecchie)
sda di catania dove si trova (qualcuno che ha preso il pc per una macchina pensante)
foto vacanze mauritania (ci andrò e poi le posterò... ho capito l'invito)
to bodly go
gerardina trovato blogspot (siamo un po' differenti mi sa)
sopportare il peso della vita (fosse solo la vita, ma anche le cosce, il petto...)
itinerario mali burkina faso
commento su la sentinella
modulo reclamo sda (ormai non li conto più)
la vita va avanti (si, ma verso dove???)
palco morandi poltronissime disposizione (questo è un blog!!!!)
moto,da corsa,montate,prezzi (e li cerchi qui?)
foto si specchi (una sola e mi hai trovato??? mah)
amiche story (anche questa parrebbe interessante)
baciare in sogno una bionda (che non sia una birra)
sfigata gerardina trovato (sarà... ma tu che la cerchi qui sei più sfigato ancora)
sda pacco consegnato (un miracolo????)
una valigia carica di ...
il nuovo casco per ponteggisti (ultimi modelli, affrettatevi!)
eventi veneto bolide
pacco mai consegnato sda poste (ecco, ritorniamo alla normalità)
prima volta per entrambi (e cercate lumi qui? Ahi ahi ahi ahi...)
commento de "la sentinella" di brown
passatempi da corriera
fabio concato 1994
a quale ora della giornata passa solitamente (dove???? ma soprattutto cosa?????)
donna di spalle (che ha anche un suo perchè a volte)
gay bukkake milano (sono davvero contento di essere trovato con queste parole :-S)
santiare (si ci sta)
fratello scemo
la sentinella e le altre storie
correre wallpaper
foto di un tempo
motor schow reggio calabria (si perchè quello serio non è a reggio)
sogno e realtà
vespa azzurra vecchia (finite, mi spiace)
ascolta varia musica
acaro e mal di testa (sono l'acaro o il mal di testa???)
anello casetto
foto ragazze di avola (è sempre il tizio di prima con l'ormone raffreddato?)
fiore wallpaper
ragazze di scicli nude (none... non ne pubblico foto di donne nude!!! son gelosissimo)
dhl ho perso la lettera di vettura
la signora luisa water (dev'essere quella che non lo pulisce mai...)
lampade cinesi prova (si sono accese?)
tette al vento (spero non cercassi le mie!)
memoria labile (google ha fatto il suo lavoro!)
donna sul cesso (che al solo pensiero.... )
concato legato a qualche evento (con la corda? il masochista di prima?)
foto tette al vento (sempre non le mie)
ponteggisti
origine priolese
specchi per anticamera (ho solo quelli da bagno, va bene lo stesso?)
come rintracciare un pacco sda (figliolo mio, datti verso)
misantropia acuta
do i numeri per papà (è un accanito del lotto tuo papà?)
le mie tette al vento (ohio... il fenomeno si moltiplica)
immagini di regali (ecco, immagina che te li regalino)
hostess motor show photo
organizzare gite di un giorno
cronaca priolo gargallo
numero di telefono chi l'ha visto (è passato prima, ma ora è andato via)
uomini che sembrano donne (mi preoccupa più il contrario)
foto duomo fermo foto mia (eh????)
magri vaffanculo commenti
frasi di canzoni sul viaggio
espositori caramelle (anche questi li abbiamo finiti)
guardie e ladri
piccoli cuccioli foto
cercasi brava donna (son sempre qui se qualcuno ne trova due)
significato della parola scopare (giovincelli alla ricerca di informazioni?)
passatempi
foto donne e moto
catania milano 1500 km (si, più o meno... e che cosa cercavi?)
friggitrice grande fratello (dev'essere un modello che non ho mai visto)
i momenti di riflessione servono (sicuramente...)
it's probably me sting
lo svarione dell'anello la compagnia
cantante napoletana fortuna ambaraba (oh mamma!!!)
avrà un garofano bianco all'occhiello (stava cercando il suo appuntamento al buio?)
etimologia termine "scopare" (va per la maggiore a quanto pare)
hard to say testo
purity test 1000 domande
nozze del cazzo (solo una? fortunato)
pensieri di conforto
scopare etimo
scopare etimologia
manieri allestimenti
referto autoptico
sogno di una notte di mezza estate

sabato 29 marzo 2008

venerdì 28 marzo 2008

Chiuso per ferie



Villa Contarini - Piazzola sul Brenta (Pd)

giovedì 27 marzo 2008

Cronaca scarna

Piano piano riprendo la mia vita fra le mani, o meglio la gioia di papà almeno, anche se non al ritmo di qualche mese fa.
Nel lungo week end pasquale ho visitato almeno tre località che mi avrebbero portato via tutte le schede di memoria a disposizione, invece, sono riuscito a scattare solo circa 300 foto fra Padova, Piazzola sul Brenta e Venezia.
Sarà che sto imparando a fare selezione prima di scattare, sarà che ero accompagnato da persona costretta a recuperarmi perchè mi fermavo a fotografare un minuto sì e l'altro pure, mi ritrovo a dover scegliere le foto da pubblicare su un numero davvero esiguo.
E questo è un bene, perchè il tempo non è che ne abbia tantissimo.
La parte tragicomica è che non è successo niente in questo week end di fotografie. Ciò che mi aveva portato a cambiare il sottotitolo del blog presente, viste le numerose cronache al livello fantascientifico che mi succedevano in concomitanza delle uscite fotografiche, non si è manifestato in quest'ultima occasione.
Chi mi ha accompagnato ha pensato che quello che ho scritto finora su questo blog me lo sono inventato di sana pianta e non sono bastate le mie negazioni a convincerla. Ho anche ammesso che non avrei mai avuto la fantasia necessaria per scrivere alcune delle pagine di questo blog se non dopo aver mangiato chili di peperonata alla sera...
Beh, spero in altre occasioni in cui, oltre al piacere di scattare qualche immagine, possa riportarvi qualche sano episodio di vita vissuta ai confini della realtà.

venerdì 21 marzo 2008

Sulle strade della provincia

Negli ultimi giorni ho approfittato delle giornate splendide per poter riprendere a pieno ritmo la belva. Ne ho approfittato anche per fargli una leggera messa a punto, niente di approfondito, solo un controllo funzionale.
Dovrei cambiare la batteria che ormai sta esalando gli ultimi respiri ma che ha fatto il suo dovere per almeno tre anni, nonchè il filtro dell'aria. Nonostante questi piccoli dettagli, viaggiare con la belva è un piacere anche se gli aumenti continui della benzina mi hanno portato a moderare la torsione del polso sull'accelleratore. E' facile andare oltre i limiti consentiti dalla legge senza accorgersene, soprattutto in autostrada.
Avevo provato a portarmi il lettore mp3 in moto affinchè potessi andar piano ma avere un piccolo elemento di compagnia, ma non sopporto proprio gli auricolari sotto il casco, quindi ci ho rinunciato immediatamente. La cosa buona è che non riesco a mettere nemmeno l'auricolare del cellulare, così che quelle rare volte che squilla, non lo sento proprio e tiro dritto per la mia strada fino alla prima sosta.
Mi sono così riscoperto un modo per affrontare la strada che mi porta al lavoro in modo piacevole. Innanzi tutto ho ripreso a portarmi la nuova gioia di papà nello zainetto che uso per i documenti della belva e per gli indumenti antipioggia. Evito accuratamente l'autostrada soprattutto ora che hanno aperto un nuovo tratto con uno svincolo a 3 km circa da casa mia. Apro una parentesi per parlare dell'autostrada: quarant'anni di peripezie per aprire altri 30 km oltre ai 9 già aperti in passato e ancora un centinaio da costruirne. Mai visto un'autostrada nuova avere tutti questi dossi, tanto che la velocità massima è limitata a 80 km orari. C'è bisogno di dirlo apertamente che sembra solo ed esclusivamente una presa per il culo? Ad ogni modo, visto che non conto di passarci se non in auto, riprendo il discorso.
Scrivevo su che evito l'autostrada per prediligere strade secondarie affinchè il tragitto sia meno monotono possibile, e magari per cercare nuovi scorci da immportalare con la gioia di papà o anche solo con gli occhi. In effetti ho trovato molti spunti per fermarmi e fotografare, ma non ho riportato tutti i risultati sul blog fotografico. Ancor meno che il mio solito cernire le più interessanti, sto centellinando sia le parole qui che le foto dall'altra parte.
In queste scorrerie, non fotografo ogni volta per non ripetermi, ma non smetto mai di guardarmi attorno, a volte anche pericolosamente in quanto dovrei essere attentissimo alla strada. Eppure specialmente al mattino, quando i colori sono più caldi, è difficile non darsi distrarre dal paesaggio che mi circonda. Altre volte invece, quando ho l'animo più leggero e torna preponderante il bambino che c'è in me (qualcuno ipotizza che io lo abbia mangiato, date le dimensioni), mi trovo ad immaginarmi di percorrere circuiti di formula uno o moto gp famosi nel mondo, mai correndo, ma passeggiando. Così che quando passo in un certo punto di Fontane Bianche, mi immagino che sia Montecarlo, uno svincolo della provinciale assomiglia tanto al rampino di Laguna Seca, il rettilineo di Santa Teresa diventa automaticamente quello di Hockenheim nella configurazione di 6 anni fa, una deviazione della strada e sono alle due varianti di Ascari a Monza, ecc...
Probabilmente ho passato troppo tempo davanti ad un videogioco di motori, ma non credo d'altronde
se i videogiochi influenzassero davvero i giovani oggi avremmo una generazione che ingurgita pasticche che rendono invincibili, in luoghi angusti, stanze buie, ascoltando una odiosa musica metallica..

domenica 16 marzo 2008

Domenica

Oggi ho rischiato la vita almeno una decina di volte! Sembrava che gli abitanti locali avessero le palme in svariate parti del corpo anzichè solo sul cruscotto o sul sedile dell'autovettura.
Ho dovuto driblare, frenare di colpo, accellerare repentinamente per evitare lo schianto domenicale con automobilisti distratti, arroganti oppure semplicemnte addormentati.
Ed io che ero sceso in paese per prendere della panna da montare! Già perchè ieri, durante la spesa avevo preso i bignè da riempire con cui avrei voluto fare un profiteroles (io ci avrei messo due t, ma San Google mi suggerisce così), e pensavo di averne una confezione a casa, ma così non era. In effetti ci avevo già provato nelle passate settimane a prepararlo, a partire dal giorno del mio compleanno.
Non perchè a me piaccia particolarmente, ma il fratellone ne va matto. Della ricorrenza si sono ricordati giusto una cinquina di persone, io non ci tenevo neanche tanto. Era una giornata un po' nera, che ho quindi portato verso una luce migliore cucinando a manetta per tutto il tempo. Il profiteroles però non è venuto come volevo io. La crema al cioccolato non mi ha soddisfatto.
Ci ho riprovato una settimana dopo variando la crema al cioccolato. Niente da fare, sempre troppo lontana da quello che ritengo un risultato degno di essere presentato (non che i due precedenti si siano buttati, ovvio).
Oggi, sono felice. Sono ancora vivo ed ho preparato un profiteroles degno di questo nome, anzi due di quelli che vedete qui sotto.




Nonostante ciò, è rimasta ancora molta panna da smaltire... un po' meno della metà di quella che avevo preparato. Ho pensato in mille modi di riutilizzarla per un altro dolce e fra un modo e l'altro, una cucchiaiata veniva tolta dal contenitore. Adesso se mi facessero una colata di cioccolato di sopra, avrei la forma e (forse!) il sapore di un bel bignè ripieno!

giovedì 13 marzo 2008

Un caffè con humor

Ogni volta che rompo il mio isolamento e mi immergo nella quotidiana umanità, rimango sorpreso, a volte divertito, da quanto varia essa possa essere.
Dalla persona che, visto che deve fermarsi solo 5 minuti, visto che il pargheggio è quasi vuoto, decide di parcheggiare occupando tre posti anzichè uno, nella famosa manovra alla membro di canide piuttosto che alla più corretta spina di pesce. Essa tornerà poi alquanto incazzata alla macchina, accorgendosi che qualcun'altro, nel frattempo, ha parcheggiato correttamente e gli impedisce di uscire se non dopo decine di manovre (che a volte in giro ci sono proprio dei bastardi dentro...).
Stamattina ho dovuto rinunciare alla mia solitaria e casalinga colazione con latte e biscotti poiché avrei dovuto sottopormi a vari esami medici che prevedevano il digiuno mattutino. Essendomi svegliato (come nuovamente accade da un po' di tempo a questa parte) quando ancora il buio dipingeva il cielo, sono arrivato all'ora degli esami sognando cornetti caldi e fragranti in tutte le varianti riempitive.
Così non appena ho donato ciò che dovevo donare alla scienza, mi sono fiondato presso il bar che ho imparato ad apprezzare negli ultimi due anni e che, vuoi perchè in fase risparmiosa, vuoi perchè dovrei perdere qualche chilo, visito con frequenza trimestrale giusto per non cedere alle tentazioni.
Mentre sto sbavando sulla vetrina delle colazioni, indeciso fra la treccia di sfoglia alla marmellata di pesche e quella alla nutella, arriva un gruppo di avventori fra i quali si distingue un individuo che da giovane dev'essere stato un animatore mancato.
"Oggi, prima di venire al bar, ho letto il giornale, prima la pagina della cronaca poi quella dei necrologi. Visto che non mi hanno arrestato e non sono morto, son venuto tranquillo e beato a prendermi un caffè". Si alzano delle risate provenienti dagli avventori ed anche il barista si lascia trascinare dall'ilarità, tanto che l'animatore, sentendosi apprezzato, si lancia in altre esternazioni.
"Perché non vorrei che mi capitasse come a quel tizio che non sapeva leggere e che aveva l'abitudine di chiedere se sui manifesti mortuari ci fosse il proprio nome e proprio il giorno in cui lo pubblicano, lui non era lì a chiederlo". Altre risate riempiono il locale ed io ho finito la mia colazione e con rammarico faccio per recarmi alla cassa a pagare, quando per poco non mi scontro con un'altra persona, anch'essa con il mio stesso intento. Giusto per dimostrare che io sono superiore a tanta gente e che la mia età mentale non è così infantile, esclamo: "Se proprio insiste, vada pure avanti, che tanto per pagare e morire c'è sempre tempo".
Esco ad inforcare la belva mentre ancora risuona nell'aria l'eco delle risate provenienti dal locale.

martedì 11 marzo 2008

Tempo

Il tempo è principalmente quello che mi manca. Del tempo per poter scrivere liberamente. Non che non abbia del tempo libero, ma in quel mentre penso e non scrivo. Penso alla mia vita, a cos'è stato finora e cosa sarà in futuro e mi chiedo se quello che ho al momento è tutto quello che vorrei davvero.
Non è un volere materiale. Da anni ho rinunciato alla materialità... perchè non potevo permettermela. Ho comunque legato la mia felicità a quello che avevo e non a cosa ero. Probabilmente perchè non mi piacevo più e cercavo di sublimare le mie carenze tappando i buchi con qualsiasi cosa si potesse comprare.
Poi succede che le cose si guastano, ti vengono sottratte, perdono di interesse e... e no, non voglio legare la mia vita alla materialità.
Ma non sono un credente e non ho la fede che mi illumina e mi sostiene. Dovrei avere fede in me, invece... e su questo ci sto lavorando, spero bene, ma è un lungo cammino.
Quello che sto cercando di incastonare in tutti questi pensieri è la presenza di altre persone che possano condividere il mio cammino. Ci vuole un bel po' di egoismo per ricostruire solo se stessi, ma allo stesso tempo dovrei comunque non isolarmi, cercare un confronto, sapere se sono in crescita come uomo.
I giudizi propri (e l'ho imparato sulla mia pelle) non corrispondono a quello che la gente pensa di te. Non è un pensiero che mi è mai importato se non per le persone a cui tenevo... ma anche quando queste ti fanno notare che la loro visione di te non è quella che tu hai di te stesso, beh, allora è il momento di dare una sferzata alla tua vita e decidere dove stare.
Io ancora non ho bene in mente cosa fare, ma ci sto lavorando, mi sono rimesso in discussione. Ho preso in considerazione di non essere perfetto... beh, non l'ho mai pensato, ma ho pensato seriamente che potessi andare bene e che non ci fosse nulla di così detestabile in me. Forse non c'è nulla, forse tutto. Dovrò scoprirlo, inizialmente da solo, poi, vedremo se chi mi vuol bene avrà la pazienza di seguirmi.
Ho solo bisogno di tempo...