sabato 28 febbraio 2009

domenica 22 febbraio 2009

mercoledì 18 febbraio 2009

domenica 15 febbraio 2009

Siracusa City Marathon

Devo ancora riprendermi. Il mal di testa non è passato e avrei bisogno di un altro bagno caldo, ma ancora il boiler lavora a pieno ritmo. Mi sa che finirò il post e mi infilerò sotto le coperte.
Vorrei scrivere tante cose, alcune le ho bene in mente ben delineate, altre le ho già dimenticate. Dirò solo la parte più buonista.
Per il mondo c'è speranza. Lo dico sia all'alieno Klaatu che al resto del pianeta. Ci sono ancora persone buone che si preoccupano per il prossimo, che si adoperano con tutto quello che hanno a disposizione senza fini di lucro per dare anche una carezza ad un estraneo. Per rispetto a loro tralascio di scrivere altro, sperando che il loro messaggio arrivi per chi sa solo voltare le spalle e pensare a se stesso. A volte sono orgoglioso di vivere a fianco a persone così nobili.
Inserisco solo due foto. Le altre a breve, dall'altra parte...


venerdì 6 febbraio 2009

Non ci credo, episodio 4

Stavo già iniziando a immergermi nel codice, quando arrivano i primi dipendenti in azienda. Mi salutano e fanno commenti sul perchè sia venuto in moto in ufficio vista la pioggia (me lo domando anche io) e sul nuovo look del (poco) capello corto.

Episodio 4

Tutto stizzito, chiude il giornale.
Francesco, quì non si può leggere nemmeno più il giornale, vero?


Io lo ammazzo, giuro. Prima che me ne vado, lo ammazzo.

Minchia, episodio 3

Me n'ero scordato una, fantastica!

Da qualche giorno mi trovo in sede per avere la tranquillità per poter terminare la intranet aziendale (a chi è venuta sta mitica idea, spero abbia diverse evacuazioni incontrollate). Così, come è solito, per qualsiasi immane minchiata, vengo spesso chiamato per risolvere il caso "insolubile", fosse anche cliccare sull'icona a fianco a dove si trova in quel momento il cursore.
Orbene, il mio luogo tranquillo è proprio a fianco del dispensatore di episodi, che fra una lettura di giornale, una telefonata a casa, una sigaretta, un caffè rubato, ogni tanto si siede al computer per far finta di lavorare.
L'altro giorno ha luogo l'episodio 3 (mi sento tanto Quentin in Kill Bill).

Episodio 3

Lui, immobile seduto davanti al pc, che guarda ogni tanto me, ogni tanto lo schermo.
Lui: "Ecco Francesco, è successo di nuovo. Lo schermo si è spento. Non funziona un cavolo in questa azienda!"
Io: "Provi a muovere il mouse, a premere un tasto, insomma a fare qualsiasi cazzo di attività su quel pc!"
Lui: "Vero Francesco, adesso funziona!"


Ho finito le parole, ma le parolacce sono sempre in auge

giovedì 5 febbraio 2009

Il mondo è bello perchè è avariato

Per la serie se non lo sapete, sapevatelo!

Episodio 1

Il lavoro di chi sta davanti al computer è il più schifoso di tutti. A fine giornata ti lacrimano gli occhi.


Con buona pace di chi lavora in miniera, di chi zappa la terra, ecc.

Episodio 2

Le donne di oggi non sanno mica cucinare, che devono tutte leggere le ricette. Mica come le donne di una volta che andavano a memoria e per esperienza.


Insomma, meglio bruciare la frittata a memoria, che mangiarne una secondo la ricetta di Vissani.

E mi fermo quì nonostante ci sia altro da raccontare, cose che voi umani nemmeno vi immaginate.